Come abbiamo detto è comoda e pratica, ecologica, economica e sicura. Tutti vantaggi!

Sicuramente se usata per molti anni, ci farà risparmiare molti soldi e molti rifiuti. Anche l’ambiente ci ringrazierà!




Inoltre, può essere utilizzata anche da donne vergini e in molte situazioni in cui gli altri assorbenti non sarebbero pratici o sicuri, come durante attività sportive e acquatiche.

Inoltre, è molto più discreta sia di un assorbente esterno che di uno interno, perciò addio al filo del tampone che pende e a mutandoni extra-large adatti all’assorbente! Perciò, potrai usare anche in “quei giorni” la tua biancheria intima preferita, sentendoti sempre a posto.

Inoltre, ti garantisce protezione per molte ore, l’ideale se sei in viaggio o stai facendo attività all’aperto.

Un altro aspetto positivo è che non provoca la TSS (la sindrome da Shock Tossico) che invece è un effetto collaterale grave che può derivare dall’uso del tampone. Se non lo sai, la TSS è una patologia provocata dal batterio Stafilococco Aureus molto grave e talvolta può anche essere mortale.




Di contro, la coppetta è strettamente personale. Per nessun motivo devi scambiarla con altre donne. Quindi, quando sai che il ciclo sta arrivando, portatela dietro nel pratico sacchetto, così da essere subito pronta.

Ti ricordo inoltre che la devi togliere se vuoi avere rapporti sessuali mentre puoi tenerla sia mentre fai la pipì che la cacca.

Ovviamente NON protegge da malattie sessualmente trasmissibili e non ti protegge da gravidanze: insomma non è un contraccettivo, è solo un’alternativa all’assorbente.

Ti ho convinto? Lo spero! Magari ti ci vorrà qualche mese per “prenderci bene la mano”, ma credimi, non tornerai più indietro!

E ora, divertiti a scegliere la tua coppetta!