In commercio si trovano moltissime marche di coppette mestruali, ma in qualunque caso, devi prima di tutto scegliere la coppetta mestruale più adatta al tuo corpo e alle tue esigenze. Decidere quale coppetta mestruale scegliere non è facile, ma in questo articolo ti aiuterò! 🙂
Inizio con il dirti, però, che la prima cosa a cui non devi pensare è, in riferimento alla coppetta mestruale quale marca scegliere.

Infatti, la scelta non deve essere fatta in base alla marca, al colore, alla fantasia. Assolutamente no!

Ogni coppetta mestruale ha delle caratteristiche particolari, che vedremo più sotto, e con il tuo corpo "funzionerà" una coppetta in particolare. Molto spesso potrai sentire ragazze o donne esprimere un giudizio negativo sull'esperienza "coppetta mestruale": nel 99% dei casi si sono trovate male perché hanno scelto una coppetta mestruale non adatta al loro corpo, magari troppo piccola o troppo grande, troppo morbida o troppo rigida, troppo corta o troppo lunga.

Perciò, prenditi del tempo per scoprire il tuo corpo, raccogliere i dati necessari (più avanti ti spiegherò tutto) e, a questo punto, una volta che avrai capito come scegliere la coppetta mestruale più adatta a te, vai al nostro shop online dove comprare la coppetta mestruale.

Coppetta mestruale come sceglierla

Quasi tutti i produttori hanno creato la propria coppetta in almeno due taglie: una piccola (alcuni la identificano come S altri come M, 1 o A) e una più grande (di solito è la misura L, 2 o B). Inoltre, non tutte le coppette mestruali sono uguali: alcune sono più toniche e altre più morbide.

Per capire bene quale coppetta mestruale scegliere, devi iniziare con il farti alcune domande:

  • Hai avuto figli? La risposta a questa domanda serve sia per aiutarti a capire se hai più bisogno di una coppetta piccola o grande, sia per aiutarti a scegliere tra una coppetta morbida o tonica. Solitamente, se la risposta è no, la coppetta più adatta a te potrebbe essere la misura piccola. Se invece hai avuto figli, con parto naturale, allora forse dovresti optare per la misura più grande, in quanto il canale vaginale quasi certamente sarà più largo di quello di una ragazza che non ha mai partorito, e probabilmente per una coppetta morbida o semi-tonica, a causa di pavimento pelvico magari non tonicissimo.
  • Quanti anni hai? La risposta a questa domanda fornisce utilissime informazioni sullo stato del proprio pavimento pelvico, cioè quell'insieme di muscoli e di legamenti che chiudono la parte inferiore della cavità addominale e che mantengono nella posizione corretta gli organi pelvici (vescica, uretra, utero, vagina e retto). Per alcune marche il limite d’età da considerare è di 25 anni, per altre è di 30. Questo limite serve per identificare i due gruppi di donne: una donna giovane, al di sotto della soglia di età, di solito può scegliere una coppetta di taglia più piccola e tonica, mentre una donna adulta e matura, con età superiore al limite, dovrebbe scegliere una misura più grande e semi-tonica o addirittura morbida. Chiaramente non è una scienza, ecco perché devi valutare bene le caratteristiche del tuo corpo.




  • Hai flussi molto abbondanti? Con il cambiare della taglia cambia anche il diametro della coppetta e di conseguenza la sua capienza. Perciò se solitamente hai flussi molto abbondanti, è preferibile optare per una misura grande, così da essere sicura di avere una discreta autonomia e di non dover pensare a svuotare la tua coppetta ogni ora. Di contro, se hai flussi normali o scarsi, puoi optare per una misura piccola.
  • Soffri di particolari sensibilità o disturbi? Per esempio soffri spesso di candida o emorroidi? Hai un flusso doloroso o cicatrici da parto? La risposta a queste domande serve per aiutarti a scegliere la giusta coppetta, sia in termini di lunghezza che di tonicità.

Tieni presente che le coppette di misura piccola, di solito, hanno un diametro di 40-41 mm, una lunghezza che varia dai 46 ai 50 mm e una capacità di 21-25 ml.

Le coppette di misura grande, invece, hanno un diametro di 45-46 mm, una lunghezza di 52-57 mm e una capacità di 34-35 ml.

Come quantificare il proprio flusso mestruale

Prima di parlare nello specifico del flusso mestruale, sarebbe meglio chiarire un pochino le cose, seppure brevemente e di spiegare velocemente cos è la mestruazione e soprattutto a cosa servono le mestruazioni.

Ora che hai approfondito il discorso, continuiamo a vedere come scegliere coppetta mestruale e analizziamo il flusso mestruale. Possiamo definire 5 tipi di flussi mestruali:

  • flusso molto scarso: ti bastano i salvaslip o, nei giorni di flusso maggiore, gli assorbenti sottili, al max 28ml di flusso >>> puoi scegliere una coppetta con capienza fino a 20ml;
  • flusso scarso: ti bastano solo gli assorbenti sottili e, nei giorni di flusso maggiore, quelli normali, non usi mai gli assorbenti notte; flusso circa 28-40ml >>> puoi scegliere una coppetta con capienza fino a 25ml;
  • flusso medio: ti bastano gli assorbenti normali e, nei giorni di maggior flusso, quelli notte, flussi di 50-60ml >>> puoi scegliere una coppetta con capienza fino a 30ml;
  • flusso abbondante: utilizzi gli assorbenti da notte anche durante il giorno, nei giorni centrali del ciclo, flusso circa 70-80ml >>> puoi scegliere una coppetta con capienza fino a 30-35ml;
  • flusso molto abbondante: utilizzi sempre gli assorbenti da notte, durante tutta la durata del ciclo, flusso oltre gli 80ml >>> puoi scegliere una coppetta con capacità 35ml o superiore.




Coppetta mestruale morbida o tonica: come sceglierla

Per capire se devi optare per una coppetta mestruale morbida o semi-tonica/tonica devi capire prima di tutto lo stato del tuo pavimento pelvico. Poche righe più sopra abbiamo spiegato cos'è, ora vediamo come capire se è tonico o no.

Innanzitutto, puoi fare un'autovalutazione del pavimento pelvico, osservando come si comporta la tua zona perineale quando contrai i muscoli: senti cosa percepisci internamente nella vagina e poi verifica con uno specchio se il movimento interno si riflette anche esternamente.

Inoltre, per valutare il tipo di tonicità della coppetta, devi anche valutare la presenza o meno di alcuni problemi o patologie come:

  • la perdita di urina quando tossisci, ridi o starnutisci;
  • dolore durante i rapporti sessuali;
  • presenza di lacerazioni o cicatrici dovute al parto;
  • infezioni vaginali o urinarie ricorrenti;
  • obesità o perdite di peso importanti;
  • stitichezza o emorroidi.

In caso avessi una o più di queste patologie, potresti avere un pavimento pelvico ipotonico o ipertonico, perciò potrebbe essere più adatta a te una coppetta morbida.

In caso contrario, in assenza di queste patologie o problemi, potresti avere un pavimento pelvico tonico e quindi la tua coppetta ideale potrebbe essere tonica o semi-tonica.

Se hai dubbi, comunque, domanda al tuo ginecologo o rivolgiti a un ginecologo/ostetrica specializzato nella valutazione del pavimento pelvico: ti aiuterà a capire e valutare il tuo pavimento pelvico e ti consiglierà sul tipo di coppetta mestruale più adatta a te.

Coppetta mestruale lunga o corta: dipende dalla cervice

L'ultima cosa da valutare, per capire se scegliere una coppetta più lunga o più corta (abbiamo visto più sopra che al cambiare della misura cambia anche la lunghezza della coppetta) è l'altezza della tua cervice.

La cervice è un collo cilindrico di tessuto che collega la vagina all’utero. Si trova solitamente a 7,5-15 cm dall’apertura della vagina, alla fine del canale ma la sua posizione cambia (sale e scende) a seconda del periodo del ciclo in cui ti trovi (ovulazione, mestruazione, eccetera).

Per capire quindi a che altezza si trova la tua cervice devi misurarti, preferibilmente durante il periodo mestruale o molto a ridosso, inserendo il tuo dito più lungo in vagina e calcolare indicativamente quanti centimetri misura il tuo canale fino alla cervice. Perché? Perché questa autovalutazione ti serve per capire quale coppetta mestruale scegliere e la coppetta la utilizzerai ovviamente durante le mestruazioni. Quindi devi capire dove si trova la cervice in quei giorni.

In questa guida trovi tutte le informazioni da seguire per misurare la tua cervice.

In base alla misura della tua vagina, puoi scegliere tra una coppetta col corpo corto o col corpo lungo.

A prescindere dalla misura scelta, sappi che puoi sempre accorciare il gambo, qualora durante l’utilizzo della coppetta ti rendessi conto che è troppo lungo e sentissi fastidio. Ti consiglio, però, di farlo gradualmente e solo dopo averla provata per qualche volta, così da essere sicura della misura corretta.



E ora... acquista la tua coppetta mestruale!

Ora che hai in mano tutte le informazioni utili per capire quale coppetta acquistare, è arrivato il momento di comprare la tua coppetta!

Hai già visitato il nostro blog?

Scopri la nostra sezione Blog e leggi tanti interessanti articoli sul mondo femminile.